Loading...

venerdì 3 luglio 2009

tempesta

E' una consuetudine.. ormai. Pensi che il cielo sia sereno ed invece è rotto dal singhiozzo e dalle urla della tempesta estiva. Ancora più inattesa ed attesa allo stesso tempo. Desideri che la calura sia portata via dalla tempesta e dalla pioggia, che il fresco ritorni ad infonderti nuove energie. Spesso non si ascolta il sapore delle cose, lo si apprezza quando la pioggia spazza il ricordo del sole. Oppure si attende la pioggia quando il sole tormenta la nostra fronte, quando i pensieri e le preocupazioni appaiano più roventi. Semplicemente vorrei circumnavigare la vita su di una rotta rettilenea a volte, a volte quando tutto sembra così contorto da annebbiare la vista e da far tremare le membra. Seduta sulle orme mie, mi rendo conto che a volte non tutto dipende dai tuoi passi, e che a volte la tempesta impedisce il corso ed il cammino. Maledetta, sospirata tempesta, pur così cara che mi ricordi la fragilità del destino e la precarietà, sospirata tempesta che devi il corso di un giorno che potrebbe essere monotono ed uguale a se stesso. Desiderata tempesta odiata al tempo stesso, che rinchiudi il desiderio di uscire dentro una bottiglia vuota. Bicchiere mezzo pieno, bicchiere mezzo vuoto. Bevo dal tuo bicchiere, fortuna perchè altro non so e non posso.

Nessun commento: